Studio e Ricerca
Home

Agenti di affari in mediazione

 

Corso abilitante alla professione di: AGENTI DI AFFARI IN MEDIAZIONE

Secondo quanto stabilito dalla Regione Lombardia con DGR 1/12/2010 n. 9/887, i nuovi percorsi formativi abilitanti possono essere organizzati e svolti esclusivamente dagli operatori accreditati al sistema di istruzione e formazione professionale.  

Figura professionale
L'Agente di Affari in Mediazione  svolge la propria attività al fine di mettere in contatto due o più parti al fine della conclusione di un affare, generalmente la compravendita di un bene di valore rilevante, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, dipendenza o rappresentanza (art. 1754 c.c.). L'Agente di Affari in Mediazione settore immobili e aziende – garantisce la ricerca di un potenziale acquirente / conduttore o venditore / locatore per il buon esito dell'affare e la gestione della relazione tra le parti. L'Agente d'Affari in Mediazione deve conoscere le nozioni necessarie atte a verificare la conformità dell'immobile / azienda (attività commerciale) in materia urbanistica, fiscale, giuridica ed amministrativa, a tutela delle parti per il corretto perfezionamento dell'affare. Deve inoltre conoscere approfonditamente il mercato nel quale opera. Tale profilo professionale ha le funzioni di costituire ed implementare il portafoglio dei beni da trattare, gestire l'iter di vendita o locazione, realizzare valutazioni commerciali, organizzare iniziative promozionali e fornire consulenza al cliente acquirente / locatore nella scelta della miglior forma di finanziamento nel caso sia necessaria per l'acquisto del bene.
Gli standard professionali e formativi del corso sono disciplinati dalla Delibera di Giunta Regionale n. 9/887 del 1° dicembre 2010.

Requisiti per l'ammissione al corso
Cittadini italiani

        1)  avere compiuto i 18 anni di età;
        2)  diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Cittadini comunitari:  
        1) avere compiuto i 18 anni di età;
        2) essere in possesso del titolo di studio equivalente a quello indicato per i
            cittadini  italiani;
        3) capacità di espressione e di comprensione orale e scritta della lingua
            italiana, valutata attraverso un test di ingresso (solo per i titoli di studio
            conseguiti all'estero)     
                        
Cittadini extracomunitari
        1) avere compiuto i 18 anni di età;
        2) essere in possesso del titolo di studio equivalente a quello indicato per i
            cittadini italiani;
        3) capacità di espressione e di comprensione orale e scritta della lingua italiana,
            valutata attraverso un test d'ingresso (solo per i titoli di studio conseguiti
            all'estero);
        4) essere in regola con le normative vigenti in materia di permesso di soggiorno.

Per i titoli di studio conseguiti all'estero sono richiesti i seguenti documenti:
        – in Paesi comunitari e della confederazione svizzera: la traduzione asseverata
         del titolo di studio (consiste in una  traduzione che  viene resa ufficiale con
         giuramento da parte del traduttore innanzi al tribunale, al giudice di pace o a un
         notaio);
       – in Paesi extracomunitari: la dichiarazione di valore del proprio titolo di studio.
         La dichiarazione di valore è un documento rilasciato dalla rappresentanza
         diplomatico – consolare italiana nel paese al cui ordinamento appartiene la 
         scuola che ha rilasciato il titolo. Non possono essere accettate eventuali
         dichiarazioni di valore rilasciate dalle rappresentanze straniere in Italia.

Per i titoli di studio rilasciati in Italia è possibile l'autocertificazione, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28/12/2000 nr. 445, come esplicitato dall'art. 2 del DPR 394/1999. Conseguentemente un titolo di studio conseguito all'estero da cittadini italiani o stranieri non può essere oggetto di autocertificazione.
Tutti i requisiti devono essere posseduti e la relativa documentazione presentata prima della frequenza del corso.

Articolazione del corso
Il corso ha una durata complessiva di 220 ore. ORARI: Corso Mattina 9:00 – 13:00 Corso Pomeriggio 14:00 – 18:00 Corso Sera 18:30 – 22:00Le sedi dei corsi sono: San Giuliano Milanese e Lodi.

Prove e certificazioni
Possono essere ammessi alle prove finali di certificazione coloro che hanno raggiunto
l' 80% di presenze del monte ore del corso.
Le prove di valutazione finale consisteranno in un test scritto e in un colloquio interdisciplinare sulle materie oggetto del percorso.
L'attestato di competenza con valore abilitante per Agente d'Affari in Mediazione verrà rilasciato solo a coloro che avranno dimostrato l'acquisizione di tutte le competenze del profilo

 Il ruolo è suddiviso nelle seguenti sezioni:

 

Cosa offriamo

Gli istituti ser offrono in strutture adeguate, moderne e funzionali corsi scolatici diurni e serali, insegnamento individualizzato , classi con non più di 15 alunni, insegnanti capaci e disponibili , servizio di prestito libri ,servizio di sostegno scolastico in collaborazione con la cooperativa sociale “Ivan “ servizi alla persona.

Presso la nostre sedi i ragazzi possono recuperare anni perduti o comunque frequentare anno per anno.
Le interrogazioni e le verifiche scritte avvengono frequentemente, le valutazioni sono trimestrali.

Sede di Lodi

Via Secondo Cremonesi, 27
26900 Lodi (LO)
Tel: 0371 42 12 31
Email: scuola.serlodi@gmail.com

Sede di Chiuduno

Via Mons. Valoti, 21
24060 Chiuduno (BG)
Tel: 035 83 95 83
Fax: 035 42 72 878
Email: istitutoserchiuduno@gmail.com

Sede di San Giuliano

Via Risorgimento, 3
20098 San Giuliano M.le (MI)
Tel: 02 98 45 513
Cell: 371 37 41 939
Fax: 02 98 245 575
Email: scuola.ser@gmail.com

Cooperativa Sociale IVAN - Servizi alla persona